top of page

Cinque Terre Patrimonio Mondiale dell'Umanità Unesco


16 giugno (confermato) - 30 giugno (confermato) - 2024

 

Partenza dalla località prescelta alla volta della Liguria.

Arrivo a La Spezia e incontro con la guida locale. Ritiro dei biglietti della 5 Terre Card Treno in stazione. Le Cinque Terre offrono un territorio in cui mare e terra si fondono a formare un'area unica e suggestiva. Diciotto chilometri di costa rocciosa ricca di baie, spiagge e fondali profondi, sovrastata da una catena di monti che corrono paralleli al litorale. Terrazzamenti coltivati a vite e a olivo, il cui contenimento è assicurato da antichi muretti a secco. Un patrimonio naturalistico di grande varietà. Sentieri e mulattiere dai panorami mozzafiato. Un'Area Marina Protetta e un Parco Nazionale che ne tutelano l'assoluta unicità. Queste, in sintesi, le Cinque Terre, dichiarate dall'UNESCO fin dal 1997 Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Si faranno delle soste a Monterosso, Manarola e Vernazza.

Le prime notizie storiche su Monterosso risalgono al 1201, quando i signori di Lagneto, proprietari del castello di cui oggi rimangono alcune rovine, stipularono una convenzione con Genova. Nel 1214 nasce la comunità monterossina e si edificano le prime fortificazioni per difendere il borgo dalle incursioni saracene, costruendo così il più imponente sistema difensivo delle Cinque Terre.

Le prime testimonianze storiche su Manarola appartengono alla seconda metà del Duecento e sono legate alle vicende del dominio della famiglia dei Fieschi di Lavagna. Questi ultimi, da tempo in lotta con la repubblica di Genova, furono battuti nel 1273 quando la Superba inviò una flotta di 14 galee per contrastare il ribelle Niccolò Fieschi, signore del borgo.

Arroccata su di una maestosa ed affascinante scogliera, Vernazza compare già nelle cronache del 1080 come borgo fortificato ed efficiente base marittima dei marchesi Obertenghi, probabile punto di partenze e di approdo delle forze navali impiegate per la difesa dai saraceni.

Pranzo libero durante l’escursione. Nel tardo pomeriggio ritorno al pullman per il viaggio di ritorno.

 

Richiesta: carta di identità. Il programma potrebbe essere invertito per esigenze organizzative.

 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE 

  • Quota per persona € 89

  • Quota bambino 3/13 anni € 40

  • Biglietto 5 Terre Card Treno € 33 da pagare sul posto

 

Orari e fermate bus (soggetti a riconferma):

  • 06.00 (min.2) Milano, Piazzale Lotto, di fronte al Lido di Milano

  • 06.15 (min.2) Cormano-Comasina, Mc Donald’s Rubicone, parcheggio vicino al Distributore Esso, a 300mt a destra dall’uscita della Metropolitana

  • 06.30 (min.2) Agrate Brianza, Casello A4 Agrate Sud, rotatoria parcheggio Galbusera (via Guglielmo Marconi)

  • 06.45 (min.2) Trezzo Sull’Adda Uscita Casello A4, rotatoria, di fianco a Corti Gomme    

  • 07.00 Bergamo, parcheggio Farina & Co. (Val Seriana min. 4 persone)

  • 07.25 Grumello / Telgate, uscita casello A4, parcheggio in via IV Novembre (dietro a Metalscatola)

  • 07.30 Palazzolo Sull’Oglio, Uscita Casello A4, parcheggio bar di fronte al casello              

  • 07.45 Rovato, Uscita Casello A4, Via del Commercio 1, parcheggio Punto Scarpe             

  • 08.00 Brescia, Uscita Casello A4 Brescia Centro, rotatoria area parcheggio

  • 09.00 Cremona, Uscita Casello A21, Burger King in Via Mantova

 

La quota comprende:

  • Viaggio in pullman gran turismo

  • Visita guidata delle 5 Terre

  • Assicurazione medica

 

La quota non comprende: Pranzi e bevande; biglietti treno 5 terre; ingressi a musei e monumenti e tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

DOCUMENTI PERSONALI carta di identità in corso di validità.

Il viaggio viene confermato con almeno 25 partecipanti.

Informativa privacy, condizioni di vendita e di assicurazione su www.consulenzaturismo.com


Comments


bottom of page