Dolceacqua e Minicrociera nel Porto Antico di Genova



1° giorno MINICROCIERA NEL PORTO ANTICO DI GENOVA

Partenza al mattino presto dalla località prescelta per Genova, il capoluogo ligure. Il centro storico è un dedalo di vicoli (caruggi) che si aprono inaspettatamente in piccole piazzette, spesso legate, come le chiese che vi si affacciano, a importanti famiglie nobili. Lo spirito di Genova risiede proprio nei vicoli, dove si mischiano, da sempre, odori, sapori, lingue e culture diverse.

Tempo a disposizione per le vie del centro e il pranzo libero. Nel pomeriggio giro in battello del Porto Antico di Genova, uno dei più grandi porti d’Europa, con spiegazione a bordo. Durante la navigazione nelle acque dei tre bacini portuali (Porto Vecchio, Avamporto e Porto Nuovo), potrete godere da una prospettiva privilegiata dell’incantevole panorama di Genova "LA SUPERBA", dal Porto Antico sino a Pegli, limite di ponente della città, e di ammirare i suoi palazzi, le chiese, il centro storico, i forti sulle alture, l’aeroporto e il suo simbolo storico, la Lanterna. Proseguimento per l’hotel, cena e pernottamento.


2° giorno DOLCEACQUA: BORGO MEDIEVALE E CASTELLO

Prima colazione e trasferimento a Dolceacqua per la visita guidata del borgo medievale e del Castello. Dolceacqua è un tipico borgo medievale della Val Nervia, lungo l’omonimo torrente. La parte più antica, ai piedi del Monte Rebuffao, è dominata dal Castello dei Doria e chiamata dagli abitanti ‘Terra’. Quella più moderna, chiamata ‘Borgo‘, si sviluppa sulla riva opposta, ai lati della strada che sale la valle. Da qualche anno Dolceacqua è stato insignito della Bandiera arancione, un prestigioso marchio di qualità turistico e ambientale assegnato dal Touring Club Italiano. Claude Monet che visitò il borgo per ben due volte definì il ponte medievale di Dolceacqua un ‘gioiello di leggerezza’, un capolavoro di armonia e di eleganza di forme. Il Comune di Dolceacqua ha collocato, nel luogo esatto in cui l’artista posizionò il suo cavalletto, due pannelli con la riproduzione di due quadri di Monet in cui furono raffigurati il ponte e il castello. Al termine avremo la degustazione di prodotti locali: 1 calice di Rossese di Dolceacqua Doc, focaccia, sardenaira, pizza verde, pane ed olio evo, fagioli di Pigna, michetta. Viaggio di ritorno con arrivo in serata.


Il programma potrebbe essere invertito. Documenti: carta d’identità valida.


Per informazioni per gruppi e preventivi su misura chiamare il n. 034625769 o whatsapp 3519793523 o mail a ivan@consulenzaturismo.com


Condizioni di vendita e di assicurazione su www.consulenzaturismo.com