La Certosa di Pisa e la Certosa di Firenze



1° giorno: PISA E LA CERTOSA A CALCI

Partenza al mattino presto. Arrivo a Calci, alle porte di Pisa, per la visita guidata della Certosa Monumentale di Calci, fondata nel 1366, situata alle pendici del Monte Pisano, nella cosiddetta "Valle Graziosa". Il vasto e splendido complesso monumentale nacque per ospitare i monaci dell’Ordine certosino e nel Quattrocento inglobò anche la comunità dell'antico monastero benedettino dell'isola di Gorgona. Il suo attuale aspetto fu completamente rinnovato e trasformato durante il periodo barocco ed alla fine del secolo XVIII, periodo durante il quale i più valenti artisti del Settecento arricchirono la Certosa: maestranze carraresi lavorarono alla facciata e nell’interno, estremamente ricco di affreschi, marmi policromi e lavori lignei. I tre chiostri, quello del priore, quello capitolare e il chiostro grande sono abbelliti dalle arcate erette e dai silenziosi e suggestivi ambulacri. Al centro la fontana divide un giardino rinascimentale che rimanda alle celle dei monaci certosini, famosi per la pazienza e la cura dei lavori da loro prodotti nel settore artistico, scientifico e letterario. Trasferimento a Pisa per il pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata della città partendo dalla celebre piazza dei Miracoli, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, con ingresso al Duomo, al Battistero, al Camposanto e al Museo dell’Opera. La Torre pendente, simbolo di Pisa, è il monumento italiano più conosciuto al mondo, verrà visitata esternamente. Trasferimento in hotel per la cena e il pernottamento.

2° giorno: FIRENZE E LA CERTOSA

Prima colazione e trasferimento a Firenze per la visita guidata. Il cuore della città è Piazza del Duomo. Il complesso del Duomo, ancora oggi centro religioso della città, può vantare la cattedrale di Santa Maria del Fiore e l’incredibile Cupola di Filippo Brunelleschi. Attraverso le stradine medievali si arriva alla Piazza della Signoria sede del Palazzo Vecchio, attuale municipio e storico palazzo del governo. Si prosegue fino al Ponte Vecchio e al Palazzo Pitti. Sosta per il pranzo libero. Nel pomeriggio visita con guida della Certosa di Firenze Comunità di Leolino composta da: chiesa, sala capitolare, sagrestia, refettorio, chiostri, officine ed abitazioni per i monaci ed i conversi. Venne progettata per accogliere al massimo 18 monaci di clausura e 5 fratelli conversi, come si può notare dal numero di abitazioni presenti in tutta la struttura. I monaci di clausura disponevano di una cella grande, poiché vi dovevano trascorrere la quasi totalità della loro esistenza, in meditazione.

Nel pomeriggio, viaggio di ritorno con arrivo in tarda serata.

Documento richiesto: carta d’identità valida.

Il programma potrebbe essere invertito.

Il programma può essere personalizzato per un gruppo.


Richiedi i prezzi a:

ivan@consulenzaturismo.com

tel. 034625769

whatsapp 3519793523