Mantova: Palazzo Ducale e Navigazione sul Mincio


Partenza in mattinata dalla località scelta.

Arrivo a Mantova, “città meraviglia”, centro di diffusione dell’arte e del gusto rinascimentali durante il lungo periodo gonzaghesco, ma anche luogo votato alla letteratura e alla musica grazie ad eventi di assoluto prestigio internazionale; come in passato oggi la città riesce a sorprendere anche i visitatori più attenti.

Visita guidata del Palazzo Ducale (Corte Vecchia, Castello di San Giorgio, Camera degli Sposi) e del centro storico.

Pranzo libero.

Nel pomeriggio navigazione sul Fiume Mincio. Acqua, terra, storia, arte, leggende: ecco Mantova, da scoprire navigando i laghi che abbracciano la città. Nel lago di Mezzo, l’elegante disegno della Cartiera Burgo (anno 1960), opera di Pier Luigi Nervi, il “poeta del cemento armato”; poi il parco-memoriale di Andreas Hofer, eroe della resistenza tirolese a Napoleone; la cinquecentesca Porta Giulia e il “Vasaròn”, cascata dal lago Superiore. Momento emozionante l’apparizione della Reggia dei Gonzaga che, come Venezia, sembra emergere dall’acqua con castello e torri, palazzi e basiliche e, oltre la diga Chasseloup-Masetti, il paese natale di Publio Virgilio Marone, Andes, immerso nelle ninfee. Poi, nella Valle, lo scenario si trasforma ed è la natura a fare spettacolo: con le distese galleggianti del Nelumbium, il Fiore di Loto e della Trapa Natans, la castagna d’acqua che si cuoce e si mangia in autunno; con il levarsi di aironi, nitticore, martin pescatori, cavalieri d’Italia; con la sequenza tra pioppi e salici, della flora fluviale, negli splendori delle fioriture o verdeggiante nella carice e nella canna palustre.

Nel pomeriggio viaggio di ritorno con arrivo previsto in serata.

Documento richiesto: carta d’identità valida.

Il programma potrebbe essere invertito.

Il programma può essere personalizzato per un gruppo.


Richiedi i prezzi a:

ivan@consulenzaturismo.com

tel. 034625769

whatsapp 3519793523