Marche ed Emilia-Romagna



1° giorno: RAVENNA

Partenza al mattino presto dalla località prescelta alla volta di Ravenna, Capitale dell’Impero Romano d’Occidente e culla della cultura bizantina in Italia, Ravenna è la «città del mosaico» nella basilica di San Vitale, nel mausoleo di Galla Placidia, nel Battistero Neoniano e nella chiesa di Sant’Apollinare Nuovo. L’eccezionale ruolo storico di Ravenna risalta ancora nel Mausoleo di Teodorico. All’età medievale rimanda invece la Tomba di Dante, nella basilica di San Francesco, prima sepoltura del poeta, esule a Ravenna dal 1317 al 1321. Fuori città, lungo la strada Romea, in direzione sud, si leva isolata la basilica di Sant’Apollinare in Classe, a segnare il luogo dell’antico porto romano. Nel pomeriggio visita guidata della città di Ravenna: Basilica di San Vitale, Battistero Neoniano, Mausoleo di Galla Placidia, Sant’Apollinare Nuovo e Sant’Apollinare in Classe.

Al termine, trasferimento in hotel nella zona dei Lidi Ravennati o Ferraresi. Cena e pernottamento.

2° giorno: URBINO – GRADARA

Prima colazione e trasferimento a Urbino. In mattinata visita guidata della città rinascimentale di Urbino, del Palazzo Ducale e Galleria Nazionale Marche. Importanti tappe della visita sono il Duomo, San Bernardino splendida costruzione attribuita al Bramante e il Borgo Medievale. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata della Rocca Castello di Gradara. Nella monumentale Rocca malatestiana, oggi di proprietà del demanio, sono custodite importanti opere d'arte del Quattrocento come la pala d'altare di Andrea della Robbia e una “Madonna con Bambino e Santi” di Giovanni Santi – padre di Raffaello. Un'antica tradizione racconta che proprio tra le mura della Rocca abbia avuto luogo, sul finire del XIII secolo, il feroce assassinio degli amanti Paolo Malatesta e Francesca da Polenta ad opera del tradito Giovanni (Gianciotto) Malatesta detto 'Lo Sciancato'. Questa triste storia di sangue è stata resa immortale dai celebri versi di Dante Alighieri nel V Canto dell'Inferno della Divina Commedia. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

3° giorno: FERRARA

Prima colazione e trasferimento a Ferrara nata in tempi remoti sulla riva del Po e presenta due facce: di qua dal corso della Giovecca si trova il nucleo più antico, con la Cattedrale e il reticolo delle strade medievali fino alle mura, affacciate al Po di Volano; dalla parte opposta, al di là dell’asse formato da viale Cavour e corso della Giovecca, si stende l’Addizione Erculea, ovvero l’ampliamento voluto dal duca Ercole I d’Este, inseguendo l’utopia prospettica della città ideale, con le vie rettilinee e le dimore signorili poste a loro ornamento. Perno centrale della città è il Castello, pittoresco per fisionomia e cornice d’acqua.

Al mattino visita guidata del Castello Estense: Sale Gotiche, prigioni, cucine ducali, Loggia degli Aranci o delle Duchesse, Cappella Ducale, appartamenti dei Duchi Estensi e dei Cardinali con sale e saloni decorati con splendidi affreschi. Si prosegue con la visita guidata del centro storico: Cattedrale e Loggia dei Mercanti, Palazzo e Corte Ducale, Piazza Savonarola, Ghetto Ebraico. Pranzo libero. Nel pomeriggio, viaggio di ritorno con arrivo in serata.

Documento richiesto: carta d’identità valida.

Il programma potrebbe essere invertito.

Il programma può essere personalizzato per un gruppo.


Richiedi i prezzi a:

ivan@consulenzaturismo.com

tel. 034625769

whatsapp 3519793523