Ravenna, il Tempio Malatestiano, L’Arte della Ceramica



1°giorno: TEMPIO MALATESTIANO e ARCO DI AUGUSTO

Partenza al mattino presto alla volta di Rimini. Pranzo libero. Arrivo a Rimini e visita guidata della città. L’itinerario classico del centro storico parte dall’Arena Romana. I resti di questo anfiteatro sono le ultime testimonianze di grandiosi spettacoli di gladiatori che allietavano la Rimini del III secolo. A conferma dell’importanza di Rimini ai tempi della Roma imperiale si prosegue poi con l’Arco di Augusto, monumentale porta di ingresso alla città romana del I secolo a.C. Passeggiando lungo Corso d’Augusto, antico decumano, si raggiunge Piazza Tre Martiri, antico foro romano trasformato per secoli nella vivace “piazza delle erbe” attorniata da botteghe porticate e dal grazioso tempietto cinquecentesco di linee Bramantesche dedicato a Sant’Antonio da Padova. La visita si chiude con il Tempio Malatestiano, uno degli esempi più rappresentativi del rinascimento italiano. Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

2°giorno: RAVENNA CAPITALE DEL MOSAICO

Prima colazione. Giornata di visita guidata di Ravenna, conosciuta in tutto il mondo come capitale del mosaico. Capitale dell’Impero Romano d’Occidente e culla della cultura bizantina in Italia, Ravenna è la «città del mosaico» nella basilica di San Vitale, nel mausoleo di Galla Placidia, nel Battistero Neoniano e nella chiesa di Sant’Apollinare Nuovo. L’eccezionale ruolo storico di Ravenna risalta ancora nel Mausoleo di Teodorico. All’età medievale rimanda invece la Tomba di Dante, nella basilica di San Francesco, prima sepoltura del poeta, esule a Ravenna dal 1317 al 1321. Fuori città, lungo la strada Romea, in direzione sud, si leva isolata la basilica di Sant’Apollinare in Classe, a segnare il luogo dell’antico porto romano (ingressi esclusi). Si prosegue con la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, al cui interno spicca l’abside riccamente decorato con un giardino idilliaco, una splendida croce dorata e gemmata e la figura del Santo a cui è dedicato il luogo sacro. Pranzo libero durante la giornata. In serata rientro in hotel, cena e pernottamento.

3°giorno: FORLI’, ARTE DELLA CERAMICA FAENZA

Prima colazione in hotel e trasferimento a Forlì per la visita guidata, città che conserva tracce significative sia dell'epoca romanica sia di quella rinascimentale, che ha visto Caterina Sforza signora incontrastata della città. Nel centro storico, sulla Piazza Saffi, si affacciano alcuni fra gli edifici più rappresentativi delle varie epoche: la basilica romanica di San Mercuriale con l'imponente campanile originale del XII secolo, il Palazzo Comunale, sede del Municipio, con la Torre Civica (o dell'Orologio), i quattrocenteschi Palazzo del Podestà e Palazzo Albertini, sede di interessanti esposizioni e il novecentesco Palazzo delle Poste.

Pranzo libero e trasferimento a Faenza per la visita guidata. La fama di Faenza è indissolubilmente legata alla produzione della maiolica artistica. Questo tour prevede una visita approfondita del famoso MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche. Nelle sue sale è documentata la cultura della ceramica nei cinque continenti attraverso i secoli: dalla Grecia Classica alla ceramica islamica e precolombiana, dal Rinascimento italiano a capolavori di artisti contemporanei quali Picasso, Chagall e Matisse. Si prosegue poi con la passeggiata attraverso le adiacenti piazze del Popolo e della Libertà, ammirando l’esterno dei Palazzi del Podestà e del Capitano del Popolo, dalle caratteristiche facciate con loggiato quattrocentesco, e la Cattedrale che, costruita nel XV secolo su progetto di Giuliano da Maiano. Viaggio di ritorno con arrivo previsto in serata.

Documento richiesto: carta d’identità valida.

Il programma potrebbe essere invertito.

Il programma può essere personalizzato per un gruppo.


Richiedi i prezzi a:

ivan@consulenzaturismo.com

tel. 034625769

whatsapp 3519793523