Sardegna, Cagliari e l'Arcipelago del Sulcis 6 giorni



1°giorno CAGLIARI

Incontro all’aeroporto di Cagliari. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata del capoluogo sardo del suo centro storico: la Cattedrale di Santa Maria, i Bastioni di S. Remy, gli esterni del Castello di San Michele, etc. Si prosegue con il Parco Regionale di Molentargius-Saline, un’ampia zona naturale a ridosso della costa dove si riproducono i fenicotteri rosa.


2°giorno AREA ARCHELOGICA DI NORA – CARBONIA

Prima colazione. Al mattino visita guidata all’Area Archeologica di Nora, fondata dai Fenici alla fine dell’VIII o del VII secolo a.C., sull’incantevole promontorio del capo di Pula, tra mare e stagni. Pranzo libero. Trasferimento a Carbonia per la visita guidata del Museo del Carbone. Il sito minerario di Serbariu, attivo dal 1937 al 1964, ha caratterizzato l’economia del Sulcis e rappresentato tra gli anni ’30 e ’50 una delle più importanti risorse energetiche d’Italia. Al termine passeggiata nelle vie di Carbonia, città nata nel 1938 per garantire alloggio ai lavoratori del bacino carbonifero Sirai-Serbariu. Proseguimento per l’hotel, cena e pernottamento.


3°giorno ISOLA DI SANT’ANTIOCO E SAN PIETRO

Prima colazione. Partenza per l’Isola di Sant’Antioco e visita guidata del Duomo e delle antichissime Catacombe, tra le prime testimonianze della cristianità in Sardegna. Pranzo libero. Imbarco a Calasetta per l’isola di San Pietro, con passeggiata nelle vie del centro abitato. Vi si parla il tabarchino, un dialetto genovese. I carlofortini sono discendenti dei pescatori di corallo di Pegli, esuli dell’isola di Tabarka. Al termine rientro in albergo per la cena e il pernottamento.


4°giorno IGLESIAS E IL FARAGLIONE PAN DI ZUCCHERO

Prima colazione in albergo. Al mattino trasferimento a Iglesias, città medievale protetta dalle alte mura medievali e dal Castello di Salvaterra. Visita guidata del centro storico e degli esterni dei principali monumenti. Pranzo libero e visita del tratto di costa tra Masua e Nebida, con sosta fotografica al faraglione Pan di Zucchero. Proseguimento per l’albergo, cena e pernottamento.


5° giorno: PENISOLA DEL SINIS – I GIGANTI MONTE’E PRAMA

Prima colazione e partenza per Oristano. Visita guidata della Penisola del Sinis e dell’area archeologica di Tharros (Museo, Torre, Tharros), una delle più rilevanti e suggestive eredità archeologiche del Mediterraneo con i Giganti: decine di straordinari colossi in pietra di 3.000 anni fa che vedremo al museo di Cabras. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata di Oristano e della maestosa torre di Mariano. Attorno alla piazza Eleonora troviamo la chiesa di san Francesco, il palazzo Corrias Carta, il palazzo degli Scolopi, il palazzo d’Arcais, chiesa di santa Chiara e la cattedrale di santa Maria Assunta. Passeggiata a Torregrande, spiaggia oristanese per eccellenza, con l’omonima torre spagnola, la più grande della Sardegna (1572). Cena e pernottamento in hotel.


6°giorno VILLAGGIO NURAGICO BARUMINI

Prima colazione e partenza per Barumini dove visiteremo il Villaggio Nuragico dell’Area Archeologica Su Nuxari con la guida. L’area è costituita da un imponente complesso nuragico, costruito in diverse fasi a partire dal XV secolo a.C., e da un esteso villaggio di capanne sviluppatosi tutto intorno nel corso dei secoli successivi. Un luogo unico nel suo genere e per questo, ormai dal 1997, riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Pranzo libero e proseguimento per l’aeroporto di Cagliari.




Iscriviti e resta aggiornato sulle prossime idee di viaggio

Consulenza Turismo Srl - Tour Operator - Via Lorenzo Lotto 13 - 24023 Clusone (Bergamo)