top of page

Terre Toscane: Montalcino, Pienza, Montepulciano, San Quirico, Arezzo



1°giorno: AREZZO

Partenza alla volta della Toscana. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita guidata della Basilica di San Francesco, scrigno di uno dei capolavori assoluti dell’arte italiana, che custodisce uno dei cicli pittorici rinascimentali più famosi e conosciuti in tutto il mondo, la Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca. Si prosegue con una passeggiata nella Piazza Grande, cuore antico della città, unica per la sua originale forma trapezoidale e la sua particolare pendenza, con l’imponente Palazzo delle Logge e il monumentale Palazzo di Fraternita dei Laici con l’orologio astronomico fra i più rari d’Europa. Durante la visita passeremo davanti al Duomo dei SS. Pietro e Donato, alla Fortezza Medicea, esempio di architettura militare difensiva costruita tra il 1538 e il 1560 per ordine di Cosimo I de’ Medici, e alla Basilica di San Domenico che racchiude il Crocifisso di Cimabue, capolavoro dell’arte medievale. Al termine, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

 

2° giorno: PIENZA – SAN QUIRICO D’ORCIA – MONTALCINO

Prima colazione e trasferimento a Pienza per la visita guidata. E’ un piccolo gioiello della Val d’Orcia, nota come la città di Papa Pio II, al secolo Enea Silvio Piccolomini, che qui nacque nel 1405. Pio II, una volta divenuto Papa, volle trasformare il suo umile paese natale, Corsignano, in un tesoro urbanistico-architettonico. Affidò così la ristrutturazione totale del borgo all’architetto Bernardo Rossellino e all’umanista Leon Battisti Alberti, che in appena quattro anni, dal 1459 al 1462, definirono l’aspetto armonioso e tipicamente quattrocentesco di quella che sarebbe stata oggi Pienza. Pranzo libero a San Quirico D’Orcia. ll centro storico del borgo è particolarmente pittoresco grazie alle invitanti stradine lastricate e alle belle fontane di pietra. Una nota caratterizzante nella storia e in parte nell’aspetto del paese è il fatto di sorgere lungo il tracciato della Via Francigena. Appena fuori la cinta muraria si segnala la Collegiata dei Santi Quirico e Giulitta, un edificio romanico le cui prime notizie risalgono addirittura all’VIII secolo. Nel pomeriggio visita guidata di Montalcino, un gioiello di arte e di storia immerso nelle colline della Val d’Orcia. Questa città medievale rivela subito al visitatore il suo antico impianto militare, solcata com’è da strade strette e ripide che regalano panorami straordinari. Montalcino è conosciuto anche come il borgo del Brunello. In queste terre, infatti, è nato uno dei vini più famosi al mondo: il Brunello di Montalcino. Al termine, rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

 

3° giorno: MONTEPULCIANO

Prima colazione e trasferimento a Montepulciano, sul crinale che spartisce la Val D’Orcia dalla Val di Chiana. Questo bellissimo borgo rinascimentale, di impianto medievale, è calato in un paesaggio da cartolina, che in qualunque direzione si spinga lo sguardo rimanda alla più classica e diffusa idea di campagna Toscana, quella dove si inseguono onde di colline e campi dorati punteggiati di cipressi. L’area di Montepulciano, con i suoi ottimi vigneti, è considerata una delle migliori regioni vinicole al mondo ed è sicuramente una delle mete turistiche più amate e visitate della Toscana. Visita guidata del centro storico: Porta al Prato, Piazza Grande, il Palazzo Comunale e il Duomo. Pranzo libero. Nel pomeriggio viaggio di ritorno con arrivo previsto in serata.

 

Il programma potrebbe essere invertito per esigenze organizzative.

E’ richiesta la carta di identità.


Preventivi personalizzati per gruppi esclusivi e su misura di almeno 25 persone da richiedere a:


DOCUMENTI PERSONALI carta di identità in corso di validità.

Informativa privacy, condizioni di vendita e di assicurazione su www.consulenzaturismo.com






Comentarios


bottom of page